shinhiroki: (cucciolo)
[personal profile] shinhiroki
E ce l'abbiamo fatta! Dopo secoli e secoli eccomi qui a postare l'ultimo capitolo!
Prima dell'epilogo... XD quindi non mi dilungo ancora e rimando tutto il resto al prossimo post sperando che sia a breve!



TITOLO: Il cuore delle tenebre 2 -il regno di Kohaku-
FANDOM: Arashi
GENERE: angst, au, fantasy
PAIRINGS: ohmiya/sakumoto/aimoto/tomaiba/nagaiba
RATING: R

Capitolo 15

“Ya...Yamiyo...” la voce di Sho trema vedendo il proprio cuore pulsare nella mano insanguinata del ragazzo che ama.
“Il tuo cuore...” inizia a dire Yamiyo “Non ne ho mai visto uno così. E'... straordinariamente bello”
“Non farmi ridere! Mi fai un complimento del genere tenendo il mio cuore in mano? Potresti uccidermi solo chiudendolo in pugno”
“Ora tocca a te” lo ignora il mago prendendo con la mano libera, quella di Sho, guidandola verso il proprio petto ma il cavaliere blocca il movimento.
“Non vorrai...”
“Fidati di me”
Sho deglutisce e smette di fare forza sul braccio lasciandosi guidare dall'altro.
La sua mano oltrepassa il petto del mago come un coltello che affonda nel burro.
La sensazione è stranissima, le sue dita si richiudono piano intorno al cuore di Yamiyo e lo estraggono mentre pulsa.
“E'... freddo? E' possibile?”
“Probabilmente sì trattandosi del mio in più, come vedi è leggermente più piccolo perché è...”
“E' nato grazie a me”
“Sì. È così” conferma Yamiyo.
“Nel tuo cuore c'è una fiamma” constata Sho scrutando l'organo.
“Non perdiamoci in chiacchiere” lo ammonisce il mago.
“Vuoi chiudere i nostri cuori da qualche parte in modo che Tatsuya non possa ucciderci?” domanda Sho, appoggiato completamente al muro.
“No. Ho pensato che fosse il caso di scambiarci i cuori”
“Cosa? Scambiarli?”
“Esattamente. Io sentirò cosa provi tu e tu sentirai cosa provo io...” spiega “E' l'unica cosa che mi è venuta in mente!” sbraita.
“Non ho detto niente né ti sto criticando per la tua idea Yamiyo, anzi la trovo molto romantica”
“Non deve essere romantica! Deve aiutarci a sconfiggere Tatsuya!”
“Calmo...” afferma Sho venendo, ovviamente, fulminato dall'altro “Io credo che possiamo farcela. Anzi... ne sono convinto”
Yamiyo lo guarda per qualche istante in silenzio poi scuote la testa “Spero che tu abbia ragione”
“Per una volta devi essere tu a fidarti di me”
Con la mano libera, gli accarezza il viso sorridendogli rassicurante.
Il mago non si scosta e appoggia il viso al palmo della mano del cavaliere. Il sorriso di Sho si ampia . Un gesto semplice e dolce come quello scaccia via mille delusioni.
Prende un profondo respiro e infila il cuore di Yamiyo nel proprio petto nello stesso momento, il mago fa lo stesso.
I due cuori, non essendo nei rispettivi corpi, provocano dolore ai due ragazzi.
Entrambi vengono scossi dalle emozioni dei nuovi cuori.
Yamiyo sente vibrare in ogni fibra del corpo l'immenso amore di Sho per lui e, al contempo, il cavaliere sente il fuoco che ha permesso a Yamiyo di restare in vita.
La mole di sensazioni che invade Sho è impressionante. Yamiyo deve avere un altissimo autocontrollo di sé perché lui ne è sopraffatto ma allo stesso tempo riesce a sentire la forza dei sentimenti di Yamiyo.
“Tu... mi...”
Il mago gli tappa la bocca con la mano ancora ansimante.
“Zitto...”
Sho non insiste oltre ma lo abbraccia stretto a sé “Ti amo Yamiyo” pronuncia quelle parole sapendo che anche per l'altro vale lo stesso sentimento anche se non lo esprime ad alta voce.
Al solito, Yamiyo non risponde ma in compenso, resta tra le sue braccia e appoggia la testa alla sua spalla.
Rimangono in quella posizione per qualche minuto come se al mondo non ci fossero altro che loro nonostante tutto intorno continui a tremare per gli attacchi del Drago Metallico.
Per quanto a Sho piacerebbe che quel momento così bello e intimo più della notte passata insieme non finisse mai, devono adempiere alla loro missione.
Si stacca dal mago quel tanto che basta e lo bacia dolcemente sulle labbra. Yamiyo non si sposta e partecipa.
“Come sei docile” ridacchia Sho.
“E tu sei sempre scemo” sbuffa il ragazzo afferrandogli la mano “Proviamo a teletrasportarci”.
Riesce nell'impresa di farli sparire entrambi per poi ricomparire fuori dalla cupola magica che protegge Ametista.
“Wow!”
“Non ti esaltare. Ehi tu ammasso di ferro! Guarda che siamo qui!” urla rivolto al Drago Metallico che smette di sbattere la testa contro la barriera invisibile rivolgendosi verso i due con i suoi occhi giallo limone.
“Eccovi qui” afferma Tatsuya sbucando da dietro uno spuntone dell'essere alato.
“Toh! Guarda Sho una mosca sopra la merda”
“Un nobile come te Jun non dovrebbe usare un linguaggio così scurrile ma se proprio non puoi farne a meno, mi adatterò anch'io. Preparatevi perché state per diventare concime per la terra”
“Non sei mai stato bravo a fare dell'umorismo...le tue battutine fanno pena”
“Posso sempre migliorare...” riflette Tatsuya “Peccato che sarai più qui per poter sentire le mie future battute perché sarai morto”
“Fai tutte le battute che vuoi stronzo, ma nell'aldilà” detto questo, Yamiyo scaglia un fulmino contro il Drago Metallico che emette un ruggito “Volevi combatter no? Allora seguici!”
Sho alza un braccio al cielo “Io ti evoco, Souon!”
I tratti del tatuaggio si staccano dalla pelle e avvolgono il corpo del cavaliere diventando possenti fiamme altissime. Sulla testa di Sho appare poi il Drago Scarlatto.
“Oh la lucertola rossa” minimizza Tatsuya.
“Ma non sono solo, umano” annuncia Souon.
Sho infatti, nota che nell'altro braccio ha un tatuaggio.
Come poco prima, i tratti si sollevano dalla pelle e avvolgono Sho ma non sono fiamme ma fulmini porpora.
Un boato risuona intorno a loro e appare un secondo drago color vinaccia.
“Un...un altro drago?!” sbatte le palpebre incredulo Tatsuya.
“Io sono Inazuma* il drago purpureo” si presenta la creatura.
“Tu lo sapevi?!” chiede esaltato Sho a Yamiyo ma anche lui sembra sorpreso.
Tatsuya si riprende subito dallo shock “Potete avere anche un esercito di drago per quel che me ne importa. Non mi fate paura!”
Lancia all'attacco il Drago Metallico ma Souon e Inazuma, contrattaccano senza esitare.
Souon riesce a mordere un'ala dell'avversario che guaisce per il dolore sbalzando via Tatsuya .
“Andate a Kohaku presto!” urla Sho ai due draghi che, afferrato il terzo drago, lo trascinano via.
“Maledetti...” ringhia Tatsuya rialzatosi dopo la caduta.
“Mi sa che non sarà facile ucciderci adesso...” sorride beffardo Yamiyo afferrando Sho per poi scomparire e riapparire a Kohaku. Nel cielo sopra il palazzo di diaspro i tre draghi si stanno affrontando.
“Quel bastardo ha i minuti contati!” esclama esaltato Sho.
“Non cantare vittoria troppo presto. Tatsuya è pur sempre avvantaggiato. Guarda”
Da sud, dove si trova Ametista, si è alzata un'enorme nube grigia che avanza pericolosamente verso di loro come una devastante ondata nel mare durante una tempesta.
Subito Sho si porta davanti a Yamiyo per proteggerlo ma il mago, ancora per mano a lui, si porta al suo fianco.
“Combatteremo insieme questa volta”
Sho sorride e si rivolge alla nuvola ormai a pochi metri di distanza “Ti batteremo definitivamente!”
Più infuriato che mai, Tatsuya si presenta a loro impugnando nella mano destra la spada Murasaki e nella sinistra la Yougan “E come farete senza le vostre adorate spade centenarie?” sogghigna.
Sho evoca Fiamma che arde nella sua mano pronta a dar battaglia.
Il nemico non perde tempo e sfreccia contro di loro attaccandoli con entrambe le spade.
Il cavaliere para i colpi con la propria arma e Yamiyo ferisce con un fulmine nero il fianco di Tatsuya che barcolla all'indietro.
“Diamine siamo fortissimi insieme!” urla Sho.
“Smettila di esaltarti così tanto!” lo rimprovera Yamiyo severo “Ci sta testando. Ha usato pochissimo delle potenzialità delle spade”
“Vedo che sei molto sveglio Jun”
“Ho fatto troppe volte l'errore di sottovalutarti ma non accadrà più”
Crea delle sfere di energia nera e gliele lancia contro ma quello non si sposta, difendendosi solo muovendo la testa.
“Patetico Jun”
“Prova questo allora”
Sho va all'attacco e Tatsuya si prepara a respingerlo ma, veloce come la luce, il cavaliere lo aggira allontanandosi per poi riavvicinarsi a lui continuamente in una sorta di danza ma senza mai attaccarlo direttamente.
“Cosa diamine stai facendo idiota?”
“Oh lo vedrai. Ora Yamiyo!”
Sho fa un balzo all'indietro mentre intorno a Tatsuya scoppa un incendio che lo ingabbia. Yamiyo scaglia una serie di scariche elettriche e fulmini all'indirizzo del nemico fomentando il fuoco che ingloba completamente Tatsuya.
“Ce l'abbiamo fatta!”
“Non ancora...”
Un vento gelido spazza via le fiamme lasciando intravedere Tatsuya, ancora in piedi anche se bruciacchiato in più parti del corpo.
I capelli sono ridotti a un mucchietto di paglia secca mentre il viso è quasi sciolto come una maschera di cera.
“Ci vuole ben altro per uccidermi cercate di mettervelo in testa una volta per tutte!”
“Ti ridurremo in un mucchio di cenere io e il mio amore!” gli risponde Sho.
“Pensi davvero che ti ami?” ride Tatsuya “Quello neanche sa se esisti!”
“Puoi dire tutte le cattiverie che vuoi ma non mi importa.”
“Solo perché combatte con te non vuol dire ti ami”
“Le tue insinuazioni non mi intaccano!”
“Non sprecare fiato con lui Sho!” lo richiama Yamiyo “Inazuma e Souon se la stanno cavando egregiamente. Anche noi dobbiamo impegnarci molto di più!”
“Come sei diventato collaborativo Jun. Peccato che non servirà a nulla”
Tatsuya, sempre brandendo le spade Murasaki e Yougan, riparte all'assalto.
Le lame dei duellanti si scontrano ogni volta che vengono in contatto tra loro producendo scintille.
Tatsuya, usa le spade sia per attaccare che per difendersi mentre Sho e Yamiyo hanno adottato una strategia diversa: gran parte dell'azione offensiva è delegata a Sho rafforzato dal supporto di Yamiyo impegnato a difendere entrambi.
Nessuno dei tre si risparmia ma è rilevante la superiorità di Tatsuya che riesce a ferire di striscio Sho ad una gamba.
“Maledizione!”
Yamiyo erge una barriera abbastanza forte da tenere a bada Tatsuya per un po' che, imperterrito si scaglia contro di essa per distruggerla.
“Sho tutto bene?”
“Si è solo un graffio non ti preoccupare. Piuttosto...” ansima affaticato per la battaglia con un ginocchio posato a terra “Dobbiamo riprenderci le spade a continuando di questo passo finiremo solo per sfinirci e fare la fine del topo”
“Il topolino qui sei tu”
Sho abbozza un sorriso intanto che Yamiyo si strappa la manica della camicia di seta per fasciare la coscia sanguinante di Sho.
“Yamiyo...”
“Non vorrai morire dissanguato senza aver prima far fuori quel bastardo vero? Hai con te la Pietra di Luna?”
“Si” Sho la estrae e la mostra al mago “Che vuoi farci?”
Il ragazzo chiude gli occhi e appoggia la mano sulla pietra che si illumina. Intorno compare una catenella d'oro che sostiene la pietra attraverso un'intricato sostegno in oro anch'esso. Dopo di che lo mette al collo di Sho “Ho distrutto il tuo amuleto magico quella volta...”
Sho gli afferra il polso e lo guarda “Che vuoi fare Yamiyo?”
“Stai tranquillo” lo rassicura quello mettendogli una mano sul viso “Devi riprendere le spade Sho”
“Ma tu resterai senza protezione?”
“No e poi questa pietra è stata donata del mio avo al tuo no?”
“Ricordo che loro erano dati un gran da fare prima di regalarsi le pietre magiche” sorride il cavaliere sentendosi tirare le orecchie.
“La barriera non resisterà ancora per molto. Devi attaccarlo e distrarlo. So che ce la farai”
“Smettetela di fare i piccioncini in calore e venite fuori dal vostro guscio che vi faccio a pezzi!” stride Tatsuya riuscendo a spezzare la barriera.
“Ora!”
Sho si muove velocemente e va all'attacco.
La forza della Pietra di Luna lo protegge dagli attacchi nemici che ora è in seria difficoltà.
Distratto dal combattimento con Sho, non presta attenzione a Yamiyo che, inginocchiato a terra, sembra star raccogliendo tutte le energie per sferrare un assalto letale contro di lui.
Sho mette alle strette Tatsuya e riesce, con un colpo magistrale, a disarmarlo.
“No!” urla Tatsuya quando Sho afferra entrambi le spade “Maledetto Sakurai Sho! Tu non sei così forte!” gli ringhia contro di lui.
“Oh si che lo sono!”
“No non lo sei... vi siete uniti tu e Jun”
“Non sarebbero affari tuoi ma si.”
“Almeno vivrà per sempre in te” afferma Tatsuya prima di scattare verso Yamiyo ancora a terra e immobile.
Sho ci impiega pochi secondi per capire cosa ha fatto Yamiyo e che ora è in pericolo.
Tatsuya sta per colpirlo ma il mago riapre gli occhi e sembra come riemergere dall'apnea giusto in tempo per scansare l'attacco nemico lanciandosi di lato.
Sho gli lancia la spada Murasaki.
“Bentornata in famiglia” sorride il mago rivolto alla spada che vibra di energia nelle sue mani “Sei stato grande Sho”
“Che bello sentire un complimento da parte tua ma... ammettilo che stavi combattendo con me...attraverso il medaglione eri dentro di me è così?”
“Non ti esaltare così maniaco” sbuffa alzandosi e strappandogli la pietra dal collo.
“Ma sei fissato a distruggere tutti i miei gioielli magici!”
“Il posto della Pietra di Luna è nell'elsa della spada Yougan dei Sakurai” detto questo ricolloca la pietra al proprio posto e questa si rifonde con la spada.
“Voi...” ansima Tatsuya fuori di testa per la rabbia “Ho ancora molte energie per distruggervi!”
“Non credo proprio. Anche il tuo alleato sta avendo la peggio” gli fa notare Yamiyo. Infatti il Drago Metallico è ormai agonizzante sotto i colpi di Inazuma e Souon.
“Stupida lucertola gigante! Posso farcela anche da solo! Ho le forze del male dalla mia ed è tutto ciò che mi serve!”
“Una volta lo pensavo anch'io” ammette Yamiyo “Ma mi sono ricreduto e ora so che posso davvero sconfiggerti senza la magia nera”
“Forze del male! Io vi invoco! Aiutatemi a spazzare via questi due esseri insignificanti! Urla Tatsuya e intorno a loro si innalzano dei vortici neri, alti fino al cielo come immense colonne che si ingrandiscono sempre più.
“Si sta preparando all'attacco finale”
“Sho guarda il corpo di Tatsuya”
Il cavaliere focalizza l'attenzione sul nemico rimanendo a bocca aperta.
“Ma lui...”
“Il suo corpo si sta lentamente disfacendo”
“E questo è un bene o un male?”
Un urlo straziante riecheggia per tutta la valle di Kohaku. Souon e Inazuma hanno dato il colpo finale al Drago Metallico ed ora il corpo ferreo della creatura si sta sgretolando in milioni di frammenti argentati assorbiti da Tatsuya.
“E' la nostra occasione!” annuncia Yamiyo stringendo la presa sull'impugnatura della spada Murasaki.
“Quando vuoi”
I due si lanciano all'attacco.
Dai vortici arrivano lampi che tentano di colpirli ma Sho e Yamiyo li evitano con maestria. Nello stesso momento, sincronizzati alla perfezione i due, sopo aver scansato numerose saette, riescono a colpire Tatsuya al petto con le spade magiche.
Luce e ombra si mescolano fino a produrre un'esplosione gigantesca che scaglia tutti lontano.
Totto tace. I vortici neri sono spariti. Inazuma e Souon, giacciono svenuti l'uno di fianco all'altro.
Sho e Yamiyo, a distanza tra di loro, sono entrambi svenuti.
“E' finita?” domanda Satoshi arrivato sul posto con l'aiuto del suo Kazunari.
“Satoshi... Kazunari...” mormora Masaki anch'egli giunto a Kohaku grazie ai poteri magici di Toma che sbuca dietro di lui “Jun!” il re corre dal mago e lo gli solleva la testa tenendolo tra le braccia “Non rifarmi questo!”
Satoshi scuote delicatamente Sho che riprende i sensi “Che... Yamiyo!”
Nel vedere il mago a terra per poco non gli prende un colpo senza contare che è di nuovo tra le braccia del suo vecchio innamorato “Yamiyo...”
Si avvicina a lui accarezzandogli il viso che si rivela freddo “Ti prego... no...” singhiozza non riuscendo a controllare le lacrime.
“Piantala di frignare topolino...” mormora il mago riaprendo con lentezza gli occhi “Fai troppo baccano”
Il cavaliere lo abbraccia, strappandolo a Re Masaki.
“Direi che è finita... finalmente” decreta il ragazzo spostandosi per lasciare Sho e Yamiyo al loro abbraccio, sorridendo teneramente a Toma.
Dei rantoli lontani attirano l'attenzione del gruppo.
Sho aiuta Yamiyo a rialzarsi e insieme, avanzando verso il punto in cui provengono i rumori.
Lo spettacolo che si presenta d'innanzi a loro è raccapricciante: Tatsuya, ormai a col corpo a pezzi sparsi nel raggio di pochi metri respira ancora.
“Ma è ancora vivo questo bastardo!” esclama Kazunari disgustato vedendo che la testa è attaccata al collo solo per un misero lembo di pelle.
“Credo che non potrà più farci del male in queste condizioni. Lasciamo che si spenga...”
Toma abbraccia Masaki che si è coperto gli occhi per non vedere quell'abominio.
“Non...cantate...vittoria...” boccheggia Tatsuya.
“Non ci sarà una prossima volta” afferma Yamiyo creando nella mano una sfera di fuoco.
“Jun no! Non lo fare! Sta già morendo!” interviene Masaki.
“Ti rendi conto di quello che stai dicendo? Dopotutto quello che ha fatto!”
“Guardalo Jun. Non ha più speranze”
“Oh fidati Masa. Lasciarlo in queste condizioni significa dargli un'altra occasione per tornare a tormentarci”
“Jun... ti prego non macchiarti ulteriormente di altri crimini...” lo implora Masaki.
“Mi dispiace”
Sho stringe il braccio al ragazzo per fargli intendere che lui lo appoggia.
“Masaki... è inevitabile” mormora Toma “E' per un bene superiore. So che sembra solo una barbaria ma...”
“Uccidere è sbagliato!”
“Basta Masaki!” lo apostrofa in tono duro Yamiyo “Preferisco passare la vita con te arrabbiato per quello che ho fatto piuttosto che vivere nel costante timore che lui torni e ci ammazzi tutti!” detto questo, lancia la palla di fuoco sui resti di Tatsuya che prendono immediatamente fuoco e le fiamme diventano nere. Il fumo che si leva porta via i poteri magici acquisiti da Tatsuya che tornano nel luogo oscuro dove sono custoditi da sempre. Il cuore, esplode per ultimo senza lasciare nessuna traccia.
“Ora è davvero finita”

Passano alcuni giorni e anche nel regno Grigio la battaglia contro i Troll si conclude con la vittoria degli uomini grazie anche al considerevole aiuto di Taro Matsumoto nonostante la stizza di Sakurai Shun che ha dovuto abbassarsi a collaborare con lui.
Dopo aver riposato per bene nel regno di Ametista, Sho è ora pronto per tornare da vincente a Kohaku e farla rifiorire.
Dal giorno della grande battaglia con Tatsuya, il cavaliere non ha più avuto modo di vedere Yamiyo nonostante vivessero nello stesso palazzo.
Il mago infatti è stato impegnato per il regno di Ametista ora che può finalmente prendersi il suo titolo di principe ereditario.
La mattina della sua partenza per Kohaku, Sho lo vede nei giardini reali con la sorellina e lo raggiunge.
“Um!Um! Iis!”
“Giusto Megu sono iris”
“Yamiyo!” boccheggia Sho una volta raggiunti.
“O!O!” lo chiama la bambina andandogli incontro festante.
“Ciao piccola. Sono invidioso di te che puoi goderti il tuo bel fratellone”
“Um!Mio!”
“Quanto tempo” sorride Yamiyo avvicinandosi.
“Finalmente...”
“Megu sta arrivando Okasa. Vai da lui mentre io parlo con Sho”
La bambina sorride a entrambi e poi trotterella tra le braccia del fidato Okada.
Titubante, Sho si avvicina ulteriormente al mago mettendogli una mano sul viso.
“Che bello rivederti...”
“Jun”
“Eh?”
“Essendo il principe ereditario... ho ripreso il mio nome” spiega.
“Jun...dovrò abituarmi all'idea” sorride Sho “Tuo padre mi ha detto che mi aiuterete con la ricostruzione del regno. Non so come ringraziarvi”
“Non ce n'è bisogno.” dice Yamiyo prendendo la mano di Sho, intenta ad accarezzargli la guancia.
“Che succede?” chiede Sho preoccupato dall'atteggiamento di Yamiyo “Non ho più il tuo cuore nel petto ma sento che qualcosa non va”
“Ora che la questione Tatsuya è definitivamente archiviata... possiamo tornare a vivere una vita normale e a occuparci dei nostri regni. Una volta sistemato, Kohaku tornerà a splendere come in passato” spiega il mago tenendo gli occhi bassi mentre camminano tra i fiori.
Sho si blocca e costringe Yamiyo a guardarlo.
“Ti sto...perdendo di nuovo?”
“Siamo gli eredi di Kohaku e Ametista e ora abbiamo il dovere di dare la priorità ai nostri regni...”
“Priorità...dovere... sembra di sentir parlare mio padre...” ride nervosamente Sho “Quante stupidaggini”
“Non abbiamo combattuto tanto per nulla!” stride Yamiyo.
“Per nulla? Il nostro amore per te è nulla? Per me è tutto Ya... Jun!” esclama offeso Sho dalle parole dell'amato che riabbassa lo sguardo “Ho sentito cosa provi per me. L'ho sentito perfettamente Jun di Ametista. Il tuo fuoco d'amore arde quanto il mio! E dopo quello che c'è stato tra di noi...”
“E' successo e basta!”
“Se ti vuoi convincere di questa stupidaggine...”
“Non lo rinnego” ammette Yamiyo “Ma non può continuare questa situazione. Tra due uomini... eredi dei rispettivi regni...”
Rimangono in silenzio per qualche minuto poi Sho si sfrega il viso con la mano libera.
“Per lo meno... questa volta ti perdo ma sapendo che sei vivo e stai bene...” prova a smorzare il dolore che prova il cavaliere “Conoscerti ha cambiato la mia vita sai? Per quanto vorrei convincerti che potrebbe esserci un futuro di qualche tipo per noi... purtroppo devo darti atto che hai ragione...”
Yamiyo gli stringe la mano e Sho lo abbraccia “Certo che i Sakurai e i Matsumoto sono proprio sfortunati...”
“Già...” conviene il mago .
“Me lo concedi un ultimo bacio?”
“Per stavolta...”
“Mai che mi dai una soddisfazione” sorride Sho, baciandolo.
Restano così, attaccati l'uno all'altro a lungo.
“Il mio cavallo dev'essere stato preparato...” mormora Sho staccandosi appena dalle labbra di Yamiyo per guardarlo “Come dire... speravo che si concludesse in maniera diversa ma... in cuor mio sapevo che non avevo grandi possibilità”
“Sarai un buon re”
“Ce la metterò tutta. Addio Yamiyo.”
Col cuore a pezzi, Sho scioglie l'abbraccio e si allontana dal ragazzo per raggiungere le stalle.
Le cose da fare sono molte, troverà il modo di attenuare il suo dolore ma sa che non amerà mai nessuno come ama il mago.
“Sho!” lo richiama Yamiyo.
Il cavaliere si volta giusto in tempo per vedere l'altro scattare verso di lui “Si?”
Yamiyo gli afferra il viso e lo bacia ancora.
“E questo?”
“Non addio... arrivederci” sussurra il mago sulle sue labbra e Sho quasi non ci crede quando vede gli occhi del ragazzo lucidi.
Gli accarezza il viso un'ultima volta poi strappa un fiore, quello più bello e lo porge a Yamiyo con mano tremante che lo accetta e lo porta al naso per annusarne l'intenso profumo.
“Allora arrivederci...amore mio”
Così si volta e riprende a camminare.
Stavolta Yamiyo non lo richiama né lui si gira indietro, nascondendo le lacrime che gli solcano il viso.
Un arrivederci suona più speranzoso di un addio... si dice andandosene.

*fulmine

Date: 2016-05-23 09:47 pm (UTC)
From: [identity profile] yukineko-chan.livejournal.com
Waaaaaaaah!!!! Non può finire così ç_ç
Finalmente si sono liberati di quel culo di scimmia e non ho il tempo di esultare che si separano?!!!?
Accidenti a Jun...che importa se siete gli eredi dei due regni!
Mi dispiace tantissimo per Sho...quel poveretto finisce sempre per soffrire. Spero solo che non facciano come i loro antenati, perchè sarebbe un epilogo che non mi piacerebbe per niente ç_ç
Faccio il tifo affinchè Jun rinsavisca e corra da Sho, perchè cavolo...eredi o meno se lo ama non può permettere che stiano separati e si sposino con delle donne solo per adempiere ai loro 'doveri'. E soprattutto Sho non se lo merita dopo tutto l'amore che ha sempre dimostrato per Jun.

Ad ogni modo davvero complimenti!Come al solito amo le tue storie e non mi stanco mai di leggerle ^^
Aspetto con ansia l'epilogo incrociando le dita per l'happy ending che spero avvenga *_*

Date: 2016-05-25 03:18 pm (UTC)
From: [identity profile] faby20m.livejournal.com
No ma quali doveri, quale addio...
tornate indietro e rimanete insieme per sempreeeeeeee T________________T
Allora andiamo con ordine...
wuahhhhhhhhhhhhhhhhhhh <3<3<3<3<3
Un capitolo finale grandioso *_____________*
Mi è venuto un batticuore assurdo con lo scambio dei loro cuoricini, è stato emozionante *_______________*
Finalmente Sho ha avuto conferma di tutti i sentimenti di Jun, e non con un classico "ti amo"
che non sarebbe stato nello stile di Yamiyo XD
Ma in un modo ancor più speciale...
ha letto nel suo cuore tutto ciò che prova
il maghetto per lui <3<3<3<3<3<3<3<3
Mi sono sciolta come un ghiacciolo al sole *______________* troppo belli <3
e io che pensavo che Yami fosse impazzito XD
invece ha avuto un'idea vincente e romantica si u__u
ha ragione Sho, è inutile che neghi Jun u__u XD
Certo Yamiyo ha un cuoricino piccolo e nero,
come Calimero XDD ma sono dettagli u__u
perché batte tutto per il suo topolino :3
E poi finalmente la battagliaaaaaa *__________________*
è stato meraviglioso leggerla, sembrava di assistere sul serio allo scontro <3
Ma il drago purpureo? È saltato fuori come conseguenza dello scambio dei cuoricini? Che bella sorpresa :3
È inutile dire quanta gioia ho provato nel veder schiattare quel culo di scimmia maledettoooo XD
ha fatto la fine che meritava u__u
e volevo picchiare Masa quando insisteva per non ucciderlo u__u
non poteva negarmi quel momento
che ho atteso da sempre XDD
fortuna che nessuno gli ha dato retta u__u figuriamoci Yami XD che non aspettava altro XD
Ora tutto è sistemato,
le spade sono nelle mani dei rispettivi proprietari,
i regni pure... e allora perché... PERCHÉ vi dovete separare T__T
fanculo i doveri, siete i regnanti qui, fatele voi le regole cavolo XD
unite pure i regni, che mancano solo quelli XD e poi regnate insiemeeeee *____________*
Da perfetti RE e REGINA quali siete u__u XDDD
Ok la smetto XD e attendo l'epilogo buona buona *_____________________*
chissà che non riservi sorprese *________* fa la vaga XD
Grazie mille per questa ennesima storia meravigliosa,
coinvolgente e unica nel suo genere *__________*
Sai quanto la amoooooo <3<3<3<3<3<3
Grazie mille e attendo <3<3<3<3<3<3<3
Edited Date: 2016-05-25 11:10 pm (UTC)

Date: 2016-05-26 09:34 am (UTC)
From: [identity profile] tempestarashica.livejournal.com
EPILOGO ORA. NON PUOI LASCIARE TUTTO COSì T_T
Che vadano a farsi f*****e i regni! prendete un cavallo e scappate insieme. Aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaah T_T
<3<3<3<3<3

Date: 2016-05-30 05:30 pm (UTC)
From: [identity profile] vampiretta87.livejournal.com
Sono in una valle di lacrime ç_____ç
Ma hanno dei regni a cui pensare e dovevo aspettarmelo purtroppo ç____ç
Ora voglio un epilogo e sopratutto voglio una nuova long!!!!

Profile

shinhiroki: (Default)
shinhiroki

April 2017

S M T W T F S
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30      

Most Popular Tags

Style Credit

Expand Cut Tags

No cut tags
Page generated Jul. 21st, 2017 04:44 pm
Powered by Dreamwidth Studios