shinhiroki: (ohmiya)
[personal profile] shinhiroki
TITOLO: He's my bully
FANDOM: Arashi
GENERE: Sentimentale, commedia
PAIRINGS: Ohmiya
RATING: PG-15

Capitolo 1:
Nino


Ohno Satoshi, se non per necessità, non è mai stato un tipo troppo mattiniero. Arriva però a lavoro in tempo solo per non sorbirsi lamentele.
“Buongiorno” sbadiglia entrando nei camerini trovando già Jun e Sho.
“Buongiorno Ohno-kun” lo saluta Sho sistemandosi la cravatta dando le spalle al più piccolo del gruppo intento, in piedi a poca distanza a leggere un manga… al rovescio.
“Guarda che è al contrario” gli fa notare Satoshi.
“Eh? Ah… sei in orario!” balbetta Jun girando il volume tra le mani mentre l’altro si trascina fino al divanetto.
“Hai la camicia abbottonata male… e tu Jun fatti dare un foulard per oggi a coprire l’enorme segno che hai sul collo” i due si affrettano a sistemarsi, tutti rossi in viso “Nessuno di noi si scandalizza se vi vediamo baciarvi nel camerino…”
“Ma…”
“Poteva entrare qualcun altro! uno dello staff per esempio! O il manager! No no no dobbiamo essere più cauti” afferma Jun con Sho che annuisce.
“Lo dite tutti i giorni e tutti i giorni vi becchiamo a fare cose insolite perché vi siete staccati l’uno dall'altro in tutta fretta
Satoshi non ne vede il motivo di essere così in ansia, tra loro cinque almeno non ci sono pregiudizi o altro. Sho e Jun stanno insieme e può affermare con sicurezza che sia lui che gli altri due, sono felici per loro.
Deciso a farsi un sonnellino, si abbassa la visiera del cappellino per non avere il fastidio delle luci al neon e chiude gli occhi.
“I tuoi capelli sono un disastro” borbotta Jun intanto.
“Ma adesso mi sistema il parrucchiere” ribatte Sho.
“Perché non posso metterti le mani in testa? Pensi che non sia capace di dargli una dignità?”
“Ma certo che sei capace”
“Allora poche storie e lasciami provare a dare una sistemata a questo nido di pipistrelli”
“Perché di pipistrelli? Perché non nido di usignoli?” chiede Sho in tono lamentoso “E poi i pipistrelli non fanno il nido nei capelli dell’uomo, si rifugiano all'interno di grotte, fessure rocciose, fitta vegetazione, cavità negli alberi, negli edifici e…”
“Oh Santo Cielo che lagna Sho! Sembra di essere a scuola! Era solo così per dire!”
“Però ti piace quando giochiamo al professore e l’alunno monello…”
“Sho!”
Satoshi ridacchia sommessamente. Quei due lo fanno morire dal ridere con le loro semi e non litigate quotidiane su qualunque cavolata.
“Yo!” esclamano in coro Masaki e Nino entrando proprio in quel momento l’uno col braccio sulle spalle dell’altro.
“Eccoli qui marito e moglie!” sogghigna Nino.
“Tecnicamente noi siamo solo una coppia. Oltretutto essendo due uomini saremmo marito e marito se fossimo sposati ma per ora nel nostro paese il matrimonio tra persone dello stesso sesso non sono accettate a differenza di molti altri paesi” si lancia a spiegare Sho.
“Non bastava dire buongiorno?”
Ed eccolo lì il personale tormento di Satoshi: Ninomiya Kazunari, un metro e sessantotto di pura malvagità celata dall'aspetto da eterno diciassettenne nonostante abbia ormai passato i trenta.
Può già dire addio al sonnellino.
“Oh-chan sei già arrivato!” strilla vedendolo. “Eh già…” mormora in risposta sentendo qualcosa vicino a lui. Senza neanche aprire gli occhi sa che è Nino ad essersi accomodato vicino a lui.
“Ti vedo pimpante come al solito” lo prende in giro quello accendendo la console portatile.
“Ho sonno”
“Si si lo so. Me lo dici tutti i santi giorni. Su ora sposta la gamba” dice dandogli colpetti alla gamba accavallata.
“Ma che palle…” borbotta spostandosi così nino può appoggiare la testa sulle sue cosce “Comodo ora?”
“Si grazie. Ma lo sai che mi devo mettere così non le accavallata le gambe no?”
È sempre così con Nino, le cose se vuole farle le fa anche controvoglia da parte sua. Non c'è verso.
È spudorato. Lo era il giorno che ci siamo conosciuti anni e anni fa e col tempo non è cambiato, anzi è solo peggiorato.
Ormai dovrebbe averci fatto l’abitudine alle manie di Nino eppure…
“Ne Nino-chan!” esclama Masaki sedendosi sul bracciolo del divano vicino a Satoshi “Allora stasera andiamo a mangiare in quel nuovo ristorante specializzato in hamburger? Mi hanno assicurato che sono buonissimi!”
“Mh mh” mugugna quello senza staccare gli occhi dal gioco “Ma paghi tu”
Masaki ride sguaiatamente.
“Sei incorreggibile Nino-chan! Va bene pago io stai tranquillo”
Tirchio mangia hamburger…
Pensa Satoshi, che s differenza di Nino mangia praticamente di tutto, zampe di gallina a parte e poi quello è tirchio da paura! È una guerra ogni volta fargli tirare fuori due spicci.
“Ci divertiremo!” esclama tutto gasato Masaki saltando in piedi “Ah Riida! Ovviamente puoi venire anche tu!” dice come se si ricordasse solo in quel momento della sua presenza.
“Beh si potrei…”
“Tanto non ci viene” taglia corto nino “A lui piace starsene a casa da solo”
Disse quello che passa i pochi giorni liberi chiuso in casa a friggersi il cervello con quei stupidi giochi elettronici! Io vario negli hobby! Dipingo, faccio piccole sculture, disegno, dormo e vado pure a pesca! Io esco di casa molto più di lui!
Pensa Satoshi stizzito.
“Non ci darà mai la soddisfazione di venire con noi neanche se lo pregassimo in ginocchio sui carboni ardenti”.
Satoshi incassa e non risponde.
Che dica pure quello che vuole.
“Se vieni Riida a noi fa solo piacere” gli sorride Masaki.
“Voi tre!” tuona Jun piazzandosi di fronte a loro con le mani sui fianchi “Io e Sho siamo già pronti mentre voi dovete ancora cominciare! Muovetevi!” li rimprovera “Ora!” aggiunge vedendo che non sono scattati subito.
“Se ti agiti così ti vengono le rughe J” lo prende in giro Nino sfiorando gol gomito, mentre si solleva, il ginocchio di Satoshi che ha un sussulto.
L’altro si volta a guardarlo per mezzo secondo e a Satoshi sembra di vedere un sorrisino compiaciuto ma non può affermarlo con certezza visto che l’altro si è rapidamente voltato.
I tre vanno a cambiarsi e farsi sistemare per la registrazione di Shiyagare. Per fortuna hanno da registrare solo una puntata prima di andare agli altri lavori individuali.
Non passa molto che cominciano a registrare.
L’ospite, una emergente attrice e alla sua prima partecipazione in un programma degli Arashi, non crea particolari problemi e fortunatamente non è un’oretta come molte altre sue colleghe.
Alla domanda: quale membro del gruppo è il tuo preferito, la ragazza timidamente risponde Ninomiya-san.
Questo tutto gongola note si alza dallo sgabello e va vicino alla telecamera per ammirare producendo gridolini da parte del pubblico in studio.
Jun, Masaki e Sho, come da copione si fingono dispiaciuti ma Satoshi mantiene la sua solita espressione trascinata anche se, dentro di sé, il fatto che alla giovane piaccia Nino, inspiegabilmente gli procura fastidio.
Nino torna al suo posto senza risparmiarsi di scoccargli un’occhiata che Satoshi non sa interpretare.
Il resto della registrazione fila liscio.
Il quiz col cibo non va bene per Satoshi. Già lui non sta molto concentrato di suo in più preferisce mangiarlo più che cucinarlo e soprattutto è distratto dalla scimmietta urlante al suo fianco.
Nino urla ogni volta che deve rispondere, lo prende quando lui prova a rispondere qualcosa di apparentemente intelligente e poi continua a commentare questo p quell’altro al suo orecchio. Ma il peggio è quando allunga le mani e lo tocca per attirare la sua attenzione.
Alle fine rimangono solo lui e Sho e a vincere la prova è il giornalista.
Che giornataccia…
Pensa sospirando mentre guardano i due corner di puntata.
Il primo è quello di Masaki alle prese di nuovo con una capsula del tempo per un gruppo di anzianotti e poi quello di Jun in cui si cimenta in cose che dovrebbero farlo apparire ancora più figo di quando non sia già ma molto spesso fa solo un gran ridere.
Il corner è davvero spassoso e tutte se la ridono a crepapelle, lo stesso Jun si divertite a rivedersi.
Neanche a dirlo Nino passa il tempo a ridere e fare commenti su ciò che vede ed eccolo di nuovo a sgomitare per avere l’attenzione di Satoshi.
“Mh?” si avvicina Satoshi che sta ancora ridendo per la scena.
“Tu saresti molto più figo di J se facessi certe cose” gli sussurra e Satoshi smette di ridere.

Date: 2016-07-29 05:35 pm (UTC)
From: [identity profile] faby20m.livejournal.com
Noooooo sul più bello mi finisci il capitolo, di nuovo XD
Ma Toshino bello se ti basta che Nino ti sfiori un ginocchio o dica che tu saresti più figo, per andartene nel panico... fatti delle domande e datti delle risposte u__u ovvie a questo punto, almeno per me XD
So già che Nino lo farà impazzire in tutti i modi *______________* è birichino lui <3 e io lo adoro proprio perché è un piccolo scassa maroni u__u e per Toshi questo è solo l'inizio XD voglio sapere cos'altro combinerà quel nano infame XDD
E qualcosa mi dice che il nostro riida ci farà penare prima di ammettere i suoi sentimenti per Nino, distratto com'è ci metterà una vita prima di capire a cosa è dovuto questo "fastidio" XD
Ovviamente in tutto questo non posso non gradire i miei bellissimi sakumoto <3<3<3<3<3<3 che tubano impunemente nei camerini e poi fingono di farsi scrupoli con gli altri XDD ...il professore e l'alunno monello... ma quanto li amo XDD loro e i loro giochetti osceni *______________* e te <3 che non ti dimentichi mai di noi amanti del sakumoto e ci regali queste piccole chicche <3
Detto questo, quel ghigno di Nino? Cosa devo pensare? XD è solo felice di dare un po' di tormento al prossimo?XD O magari ha altro per la testa? *_____________*
Voglio sapereeeeee e voglio vedere il riida sempre più in crisi XD
Attendo il prossimo *______________*
Grazie mille <3<3<3<3<3<3

Date: 2016-09-13 03:50 pm (UTC)
From: [identity profile] vampiretta87.livejournal.com
Non hai resistito e ci hai infilato i sakumoto XD che adorabili maniaci che sono XD

Profile

shinhiroki: (Default)
shinhiroki

September 2017

S M T W T F S
      12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Most Popular Tags

Style Credit

Expand Cut Tags

No cut tags
Page generated Sep. 21st, 2017 09:19 pm
Powered by Dreamwidth Studios